Il progetto The Reflex nasce nel febbraio 2007 dalla volontà del tastierista Enrico, di proporre un tributo al gruppo di cui è sostenitore fin dalle origini. Dopo anni trascorsi in diverse band tributo ai Cure prima e ai Depeche Mode poi, passando attraverso spettacoli indirizzati alla new wave inglese degli anni ‘80, riesce a coronare il suo sogno contattando Mauro alla batteria e Jena alla chitarra anche loro con il medesimo passato musicale, ai quali si aggiungono subito Riccardo al basso, Laura ai cori e Davide alla voce, anche loro con diverse esperienze musicali.

Si iniziano le prove più per divertimento, ma presto ci si rende conto che lo spettacolo inizia a prendere forma: vengono affinati i suoni con l’ausilio di campionatori e strumentazione adeguata, mentre Jena si propone anche come sassofonista in alcune canzoni che hanno fatto la storia dei DuranDuran. Si decide quindi di porsi come obiettivo un primo concerto proponendo canzoni del quintetto di Birmingham che spaziano dalle prime hit fino ad arrivare ai più recenti singoli che hanno sancito la reunion del gruppo nella formazione originale. La prima esibizione riscontra un ottimo successo di critica e di pubblico, il che porta a proporre lo spettacolo nei diversi locali di Torino e dintorni per cercare di trasmettere il più possibile le emozioni che i DuranDuran riescono a trasmettere mentre si suonano le loro canzoni.